Pagina 1 - HERBALIFE FORMA FISICA E BENESSERE

Giuliano Papa Distributore indipendente Herbalife Since 1994
giuliano papa herbalife
Vai ai contenuti
Qualche suggerimento alimentare:

Mangiare un po’ di meno.
Tutte le quantità di cibo mangiate in eccesso (soprattutto i carboidrati e grassi) vengono trasformate in “ riserve” cioè in grasso
Meno carboidrati: Se Mangi continuamente dei carboidrati il tuo corpo il tuo corpo assumerà più zuccheri (Glucosio)  di quello che può utilizzare  e il pancreas produrrà più insulina per ridurre la quantità  si zucchero nel sangue
Lo zucchero in eccesso viene trasformato grasso, il quale a sua volta viene immagazzinato nelle cellule adipose.  
Pertanto, se dai troppo zucchero al tuo corpo, specialmente nella forma di carboidrati raffinati,    l’ organismo viene letteralmente allenato  ad abbassare rapidamente il tasso di zucchero nel sangue (Glicemia)  con conseguenze negative sul senso della fame che arriva troppo presto, sull’ energia e sul metabolismo.
 In più mangiare troppi carboidrati raffinati come ad esempio pane e pasta non integrale riso bianco (figuriamoci i dolci),  “insegna” al corpo ad immagazzinare sempre più grassi, quindi diventa ancora più difficile anche facendo esercizio fisico, smobilizzare il grasso accumulato in eccesso.
I carboidrati contenuti nella frutta invece fanno eccezione a questa regola generale e sono considerati carboidrati sani (hanno un indice glicemico più basso).
Il programma di  colazione ideale Herbalife per esempio,  fornisce questo tipo di zuccheri. E’ riscontrato quasi nella totalità dei clienti che si avvicinano ad Herbalife il regolarizzarsi del proprio appetito .
Chiedi una consulenza gratuita al tuo distributore indipendente.
Chiama adesso il numero verde! Saremo a tua completa disposizione
Mangiando troppi carboidrati possono accedere queste tre cose
  • Avere poca  energia dopo i pasti
  • Non essere sufficientemente sazi ma sempre affamati
  • Si riscontra difficoltà nel perdere peso nonostante l’ esercizio fisico
La soluzione è

Mangia più cibi che abbiano un orientamento proteico utilizzando più possibile  fonti proteiche vegetali, come cereali, frutta secca, semi, germogli, lenticchie.
Mangia carne non tutti i giorni.                                                                                                                                                
Sostituisci il fast-food con la trattoria.                                                                                                                                    
Sostituisci la merendina con la frutta o con uno snack Herbalife.                                                                                       
Mangia un insalata prima e non dopo i pasti. Le fibre aiutano a ridurre il senso della fame.                                                                                                                               
Se non vi è possibile potete ricorrere al nostro Integratore di fibre alimentari  “Multifibre”.                                                      
Vai a fare la spesa non affamata.                                                                                                                                                                                    
Prima di scegliere in cibo leggi le etichette nutrizionali , di solito mediamente una merendina contiene dodici grammi di zucchero puoi verificarlo immediatamente controllando nella tua credenza in cucina qualora tu ne possieda qualcuna.                                                                                                                                                            
Non mangiare quando siete stanchi o stressati.                                                                                                                                          
Mastica lentamente.                                                                                                                                                                           
Gusta il cibo che mangi.                                                                                                                                                                   
Mangia cibo in porzioni adeguate.
Qualche dato su cui vale la pena riflettere:
Nel nostro tubo transitano mediamente in 70 anni di vita
  • 8    tonnellate  di  carne      
  • 2    tonnellate  di  pesce                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            
  • 10  tonnellate  di  pane                                                                                                                                                                                  
  • 4    tonnellate  di  patate                                                                                                                                                                                           
  • 5    tonnellate  di  frutta                                                                                                                                                                                   
  • 3    tonnellate  di  legumi                                                                                                                                                                                                    
  • 12.000      uova                                                                                                                                                                                               
  • 25.000     litri di liquidi         

Per   un totale di quasi 70 tonnellate                                                                                                                                                                    
Vale quindi la pena prestare un pò di attenzione,  nel momento che scegli cosa fare passare attraverso il tuo apparato digerente
Mangiare di tutto in porzioni normali

Dai preferenza a piatti a base di proteine: modera il consumo di carni rosse (bistecca, roast beef, la classica fettina) orientati verso carni bianche pollo, tacchino, coniglio. Sono da preferire invece  alle carni pesce fresco, tonno, salmone, sgombri, cibi ricchi di proteine e acidi grassi Omega3, poverissimi di grassi dannosi. Oppure potresti iniziare ad utilizzare Tofu ( http://it.wikipedia.org/wiki/Tōfu ) ,  Seitan ( http://it.wikipedia.org/wiki/Seitan ) e altri derivati della   soia, fonte privilegiata di proteine.
In rete troverai tantissime ricette per come ottenere piatti prelibati a base di questi prodotti alimentari. Formaggi magri (mozzarella , feta, ricotta,) o stagionati  come Grana Padano, o Parmigiano Reggiano .

Le verdure  non dovrebbero mai mancare:  condite preferibilmente con olio di oliva, o con altri tipi di oli vegetali (arachidi, mais, girasole) oppure sottoforma di minestrone. Il kit nutrizione intelligente Herbalife potrebbe essere di grande come supporto nutrizionale  nei casi in cui a causa del poco tempo disponibile non sia  possibile preparare un bel piatto di verdure fresche.                                                                                                  
Consuma con moderazione Tutti i piatti a base di carboidrati: dolci, salse, e condimenti commerciali, pizza, pane bianco , pasta non integrale, brillati, riso bianco, preferite prodotti a base di farine integrali i quali contengono fibre. L’ O. M. S. Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di ingerire almeno tenta trentacinque grammi di fibre grezze. La media Europea non supera i quindici grammi -50%.                                     
Herbalife Multifibre integratore alimentare  può contribuire a raggiungere l’ apporto consigliato.                                     
Sempre con moderazione puoi consumare  formaggi grassi, cibi fritti, i ragù, le carni lavorate, (salsicce, salumi, gli insaccati in genere). E’ bene sostituire lo zucchero bianco con il fruttosio. Per digerire meglio quando ti è possibile mangia una bella insalata mista ed altre verdure crude di stagione.

Combinare bene gli alimenti

Sei pronta/o  ad apprendere ad apprendere qualche buona regola di “ Sana Alimentazione” ?
Oltre che a ricercare una buona qualità e a ridimensionare la quantità dei cibi ingeriti, potrebbe risultare fondamentale combinarli nella maniera corretta, in modo non si creino conflitti digestivi.
Riunire  nello stesso pasto molti cibi di natura diversa è approvato dai riscontri che è un modo certo di andare in contro a lentezze digestive, fermentazioni intestinali, e a volte produzione eccessiva di acidità.    
Un pasto combinato in maniera non corretta, potrebbe stazionare nello stomaco fino ad otto ore ed oltre settantadue all’ interno dell’ intestino.                                                                                                                                  
Ogni ristagno può comportare degenerazione del cibo e affaticare l’ organismo con produzione di malesseri di varia natura: gonfiore, meteorismo, sonnolenza, pesantezza, acidità, ecc..                                                                            
L’ ideale e che il cibo passi più velocemente possibile per lo stomaco e che transiti senza intoppi lungo l’ intero tratto intestinale. Una semplificazione dei pasti può facilitare tale condizione. Non si tratta di ingerire un solo cibo per volta, ma si tratta semplicemente di associare tra di loro cibi compatibili  che richiedono analoghe modalità di digestione
Torna ai contenuti